giuseppe de gregorioGiuseppe De Gregorio (Spoleto 1920 – Spoleto 2007) è un’artista italiano ascrivibile al movimento informale, partito dal post cubismo e evolutosi fino a quello che è stato definito “ultimo naturalismo”, per l’inserimento di soggetti di natura all’interno della struttura informale.

Egli afferma di voler raccontare il rapporto esistenziale che lo unisce agli oggetti, e cogliere la vita che c’è in essi.
Le sue nature morte pertanto sono sempre sottilmente animate da una forza vitale, da quelle energie interne che risiedono in tutte le cose, siano esse appartenenti al mondo animale o vegetale, o siano invece le energie statiche del mondo degli oggetti veri e propri.

Alcuni espedienti e tecniche contribuiscono a quest’effetto.

Prima di tutto il taglio che De Gregorio effettua sulle immagini.
Egli offre al nostro sguardo solo una porzione di ciò che sta rappresentando, ne isola la parte importante. Tutto quello che resta fuori dalla cornice perde valore, e resta di conseguenza anche fuori dalla realtà, che nell’arte non è altro che invenzione.

>>>